Progetto EDUCAZIONE MOTORIA

“GIOCHIAMO CON IL CORPO”

Martedì:

Dalle h. 10.00 alle h. 10.40 “piccoli” arancioni e gialli

Dalle h. 10.40 alle h. 11.20 “mezzani” arancioni e gialli

Dalle h. 11.20 alle h. 12.00 “grandi” arancioni e gialli

Mercoledì:

Dalle h. 10.00 alle h. 10.40 “piccoli” rossi e verdi

Dalle h. 10.40 alle h. 11.20 “mezzani” rossi e verdi

Dalle h. 11.20 alle h. 12.00 “grandi” rossi e verdi

Per il bambino in età prescolare, il movimento contribuisce alla scoperta del mondo, quest’ultimo ha infatti una doppia funzione di mediazione in quanto consente di scoprire e percepire il mondo. Le abilità motorie fondamentali, equilibrio, locomozione e differenziazione motoria servono ai bambini come strumenti per percepire il mondo materiale, personale e sociale. Tramite il movimento, però, il bambino può anche crearsi un proprio mondo, influenzarlo, costruirlo, modificarlo.

Il campo d’esperienza della corporeità e della motricità contribuisce alla crescita e alla maturazione complessiva del bambino, promovendo la presa di coscienza del valore del corpo inteso come una delle espressioni della personalità e come condizione funzionale, relazionale, cognitiva, comunicativa e pratica da sviluppare in ordine a tutti i piani d’attenzione formativa. La forma privilegiata d’attività motoria è costituita dal gioco, che realizza nei fatti il clima ludico della scuola dell’infanzia, adempiendo a rilevanti e significative funzioni di vario tipo, da quella cognitiva a quella socializzante a quella creativa. Occorre quindi conoscere e sperimentare tutte le forme praticabili di gioco.

Il bambino sperimenterà sé stesso e tutto ciò che lo circonda attraverso il gioco ed il movimento del suo corpo passando: dai giochi liberi a quelli di regole; dai giochi con materiali a quelli simbolici; dai giochi d’esercizio a quelli programmati, dai giochi imitativi a quelli popolari e tradizionali

OBIETTIVI

3 anni

4 anni 5 anni

Sviluppare un uso corretto
del proprio corpo

Rafforzare la conoscenza
del sé corporeo

Potenziare il comportamento autonomo ed indipendente nell’ordine ed espressione
del sé

Sviluppare la conoscenza e la consapevolezza del sé corporeo

Percepire, denominare e rappresentare lo schema corporeo

Conoscere, denominare e rappresentare lo schema corporeo

Coordinare i propri movimenti muovendosi con sicurezza

Possedere autocontrollo motorio

Percepire il corpo in rapporto allo spazio

Sviluppare la capacità di equilibrio

Migliorare la capacità di equilibrio

potenziare la capacità di equilibrio

Imparare ad accettare la frustrazione, le regole e le norme nel percorso di crescita

Possedere una buona coordinazione oculo manuale

Rivelare una buona lateralizzazione e affinare
la motricità fine

Interiorizzare alcuni concetti topologici

Partecipare con piacere e curiosità alle attività libere e guidate

Muoversi nello spazio ad azioni, comandi, suoni, musica

Migliorare la coordinazione

Rappresentare graficamente le parti fondamentali del corpo

Collocare se stesso in base a parametri spaziali

Imparare a rispettare regole
e consegne

Accettare, collaborare, rispettare ed usare regole nei giochi

ALCUNI ESEMPI DI ATTIVITÀ

3 anni

  • in cerchio seduti (con 2/3 palloni diversi) passarsi la palla facendola rotolare;
  • in piedi invitiamo i bambini a camminare in tutte le direzioni, riproducendo semplici variazioni di ritmo;
  • percorso motorio attraverso l’invenzione di una storia;
  • ogni bambino con un pallone: “quante cose con la palla”;
  • gioco dello “specchio” con l’insegnante (imitazione);
  • gioco delle “statue di pietra”;
  • stimolazione della sensibilità tattile di una singola parte del corpo camminando su diversi materiali (ceci, farina gialla, cotone, carta ecc.…);
  • utilizzo del cerchio attraverso l’invenzione di una storia fantastica;
  • movimenti di rotazione attorno all’asse longitudinale o a quello trasversale del corpo, a costante contatto con il suolo (a corpo teso, in posizione raggruppata, capovolte avanti ecc.…)

4 anni

  • gioco delle “funi magiche” (i bambini utilizzano la fune per disegnare forme, lettere ecc.…);
  • gioco del “trenino motorio”;
  • stimolazione della sensibilità tattile di una singola parte del corpo camminando su diversi materiali (ceci, farina gialla, cotone, carta ecc.…)
  • percorso motorio attraverso l’invenzione di una storia;
  • in piedi invitiamo i bambini a camminare in tutte le direzioni, riproducendo semplici variazioni di ritmo;
  • trasportare un oggetto utilizzando parti isolate del corpo (es. trasporto una palla solo con le mani, solo con le ginocchia ecc.…);
  • migliorare la coordinazione oculo manuale attraverso l’utilizzo di palline da tennis;
  • tiro al bersaglio con palline di diverso materiale;
  • utilizzo del cerchio attraverso l’invenzione di una storia fantastica.
  • movimenti di rotazione attorno all’asse longitudinale o a quello trasversale del corpo, a costante contatto con il suolo (a corpo teso, in posizione raggruppata, capovolte avanti ecc.…)

 5 anni

  • percorso motorio seguendo una storia fantastica, che li condurrà alla scoperta della palla;
  • ogni bambino/a con un pallone ideazione di giochi (palleggiare, rotolare, calciare, lanciare);
  • gioco dei “lupi con i palloni”;
  • gioco delle “statue di ghiaccio”;
  • stimolazione della sensibilità tattile di una singola parte del corpo camminando su diversi materiali (ceci, farina gialla, cotone, carta ecc.…);
  • orientarsi nello spazio senza l’uso della vista, con e senza l’aiuto di un compagno;
  • giochi d’equilibrio (es. a coppie trasportare una palla in equilibrio tra le fronti facendo attenzione a non utilizzare le mani);
  • “salta la corda”
  • migliorare la coordinazione oculo manuale attraverso l’utilizzo di palline da tennis;
  • tiro al bersaglio con palline di diverso materiale;
  • a piccoli gruppi i bambini inventano un percorso motorio;
  • movimenti di rotazione attorno all’asse longitudinale o a quello trasversale del corpo, a costante contatto con il suolo (a corpo teso, in posizione raggruppata, capovolte avanti ecc.…)

Laboratorio GIOCO SPORT

“Giocosport” è l’insieme delle strategie, delle procedure, dei metodi, dei mezzi e dei contenuti attraverso cui s’intende favorire l’apprendimento e la pratica, da parte dei bambini, di forme educative semplificate delle discipline sportive.

Le conoscenze, le abilità e le competenze nell’ambito del “Giocosport” si conseguono attraverso l’uso di:

  • stili e metodi di insegnamento appropriati di tipo induttivo e deduttivo
  • metodiche di allenamento di tipo multilaterale generale e orientato
  • mezzi e contenuti ludici ad indirizzo formativo di base, ad indirizzo multidisciplinare e monodisciplinare

Verranno trattate le seguenti discipline sportive: basket, atletica, ginnastica artistica

OBIETTIVI

  • partecipare a giochi di vario tipo, individualmente, a coppie, a piccoli gruppi e a gruppo intero, rispettando indicazioni e regole
  • scoprire la variabilità della regola dei giochi
  • partecipare ai giochi rispettando gli altri e relazionarsi in modo corretto
  • conoscere in forma grezza alcuni rudimenti delle discipline sportive
2017-10-18T11:38:32+00:00