Progetto UN MONDO DENTRO A UN LIBRO

Anno Scolastico 2017 – 2018

L’esperienza della lettura, va avviata fin dall’inizio della scuola dell’infanzia e va condivisa con il contesto familiare, perché il piacere di leggere nasce se gli adulti consentono al bambino l’incontro con il libro, se leggono per loro e se offrono ai bambini un modello di persona che legge. Il “sentir leggere” l’adulto e il “veder leggere” l’adulto avvicina dunque positivamente il bambino al libro.

Il bambino che non sa ancora leggere, sfogliando un libro, si concentra prima sulle illustrazioni, poi sulle parti del testo a lui sconosciute. Azzarda la comprensione della storia attraverso tracce, illustrazioni o elementi codificati e “legge” a modo suo l’intera storia. L’avvicinamento al libro accresce nel bambino la creatività, la fantasia e le competenze logiche.

QUANDO UN BAMBINO NON HA NESSUNO CHE GLI PARLI, CANTI O LEGGA REGOLARMENTE A VOCE ALTA, TROVERÀ CHE IMPARARE A LEGGERE SIA UNO SCOGLIO INSORMONTABILE, ANZICHÉ UNA PIACEVOLE SORPRESA. LEGGERE AI BAMBINI È UN ATTO PEDAGOGICO DI ALTISSIMO VALORE.

È UN’AZIONE SEMPLICISSIMA: LEGGERE PER LORO CON NATURALEZZA METTENDO IN GIOCO LE EMOZIONI, COINVOLGENDOLI E FACENDOLI PARTECIPARE IL PIÙ POSSIBILE.

  • FINALITÀ :

    • Creare occasioni di incontro tra i bambini e tra bambini e adulti, per condividere il piacere della lettura fatta insieme.
    • Offrire ai bambini l’opportunità di scoprire, attraverso la lettura, il libro come “finestra su altri mondi”: quello della realtà e quello della fantasia, quello dei sogni e quello delle cose di ogni giorno.
    • Educare al piacere di leggere senza trascurare l’aspetto della comprensione del testo e dell’immagine.
  • OBIETTIVI :

    • Stimolare interesse, piacere, curiosità, desiderio verso le opportunità offerte dal libro e dalla lettura fatta insieme.
    • Creare occasioni di riflessione su “valori” quali amicizia, rispetto, collaborazione, fiducia, etc…
    • Sviluppare comportamenti sociali adeguati alla lettura e alla narrazione, all’ascolto e alla gestione del materiale librario e degli spazi convenuti.
    • Sviluppare capacità di ascolto, capacità e partecipazione alla narrazione.
    • Sviluppare e ampliare, attraverso i libri, capacità e conoscenze.
  • ANALIZZARE INSIEME IL LIBRO E OSSERVARE LE PARTI E GLI ELEMENTI DI CUI È COSTITUITO

1. CONVERSAZIONI CON I BAMBINI SUI LIBRI

  • Sul libro come oggetto: Che cos’è? A cosa serve? Chi lo usa? Com’è fatto?
  • Sul rapporto con i libri: Ti piacciono? Perché? Quali libri ti piacciono? Qual’è il tuo preferito? A casa ne hai? Con chi  li leggi?

2. FRUIZIONE DELLA LIBRERIA DI SEZIONE O DI SALONE

  • Prevedere fruizioni guidate (l’insegnante propone libri e narrazioni) e libere (il bambino sceglie il libro che preferisce tra quelli presenti a scuola ma anche tra quelli portati da casa o in prestito dalla biblioteca).
  • Stabilire delle regole di comportamento insieme ai bambini.

3. PROPORRE DIVERSE TIPOLOGIE DI LIBRI E DI TESTI

  • Tipologie di libri: da toccare e giocare (libri puzzle, libri morbidi…), da guardare (di sole immagini) o con solo testo (da leggere a puntate).
  • Tipologie di testi: didascalie, racconti e storie, fiabe e favole tradizionali, libri di consultazione.
  • PROPORRE AI BAMBINI DIVERSE TIPOLOGIE DI LETTURA E ANIMAZIONE

  • Racconto
  • Lettura espressiva
  • Lettura testuale, più distaccata
  • Animazione con illustrazioni, con illustrazioni proiettate, con oggetti e travestimenti, con gesti e movimenti, con suoni …
  • ATTIVITÀ SULLA NARRAZIONE

  • Conversazione guidata per favorire la comprensione della storia e del testo. Collegare il libro e la narrazione al vissuto e alle esperienze del bambino.
  • Promuovere l’espressione di pareri e giudizi sul libro (mi è piaciuto … perché … preferisco …)
  • Giocare con le carte della storia (metterle in sequenza
  • Organizzazione di laboratori in sezione e in intersezione (inviti alla lettura) con esperienze di lettura animata, drammatizzazione, attività grafico-pittorico-manipolative
  • Allestimento di “angoli lettura” in ogni sezione, caratterizzati da espositori di libri, divanetti, cuscini, tappeti per fornire ai bambini un contatto quotidiano e autonomo con i libri
2017-09-20T17:48:36+00:00